YouTube in Healthcare: Mediaeducation – Persuasione e Formazione

Articolo Originale di Tiziano Galli

YT2I numeri e le dimensioni di YouTube (YT) sono mastodontici. Molto prossimo a Facebook come numero di utenti e secondo solo a Google come motore di ricerca YT raggiunge vertici di frequentazione, di utilizzo e produzione impressionanti da parte degli utenti di ogni età e nazione.

In un epoca come la nostra dominata dalle immagini e dalla televisione, YT rappresenta il compendio ottimale dei nostri “giraingiro” in rete e la compilation dei videoclip delle nostre feste, la colonna sonora delle nostre serate.

Inoltre,…la varietà di temi rintracciabili, copre lo scibile umano e rende YT un Social Media perfetto per la Promozione e l’Aggiornamento e per la Formazione ed Educazione.

La possibilità di fare embedding permette di usare i Video (prodotti o trovati all’interno di YT stesso) per arricchire un nostro testo, un blog o un sito professionale, per fare formazione-promozione-cultura.

Aprire, inoltre, un proprio Canale dedicato, in cui raccogliere e tematizzare i contenuti – originali o esistenti ma in linea con il tema che trattiamo – risulta utilissimo.

USO DI YOUTUBE

L’ uso professionale dei video in ambito sanitario, per gli obiettivi generali espressi piu’ sopra e la valorizzazione della propria figura e del proprio expertise attraverso di essi è una strategia che risulta efficace per molti ambiti e pretesti comunicativi.

Oltre a trattare argomenti relativi a presentazioni e relazioni (ma anche procedure chirurgiche) indirizzate ai colleghi, possiamo pensare alla realizzazione di video ad uso dei pazienti. Anche in questo caso la descrizione di procedure (chirurgiche o estetiche) oppure la spiegazione di linee guida, la promozione di un servizio, un tutorial o un vademecum.

Tutti questi esempi, in ordine sparso, ma molto altro ancora, una volta superata la difficoltà di cominciare a produrli e via via migliorandone la qualità, sono usi ipotizzabili dei video su YT.

Alcuni principi di base per produrre i video e per trattare i contenuti sono fondamentali e qui di seguito ne indico alcuni generici e specifici trovati sul testo di Kevin Pho: Establishing, Managing, and Protecting Your Online Reputation: A Social Media Guide for Physicians and Medical Practices e che si adattano perfettamente alla figura dell’operatore sanitario.

Suggerimenti per produrre un video

1) Limitare o eliminare ogni rumore di sottofondo mentre si registra. Questo include i condizionatori, i ronzii del computer, i rumori stradali e di passi. Chiudere ogni porta nella tua stanza se possibile per evitare ogni rumore eccessivo.

2)  Evitare vestiti con motivi a strisce o con disegni troppo dettagliati e fantasiosi. Sfondi troppo complicati sono di difficile riproduzione con telecamenre che hanno densità di pixel non elevata.

3)  Preparare un “Gobbo”.  Se si crea una sceneggiatura-dialogo in anticipo, produrre un Powerpoint e usare il file come un Gobbo – suggeritore (ovviamente fuori scena) mentre si filma.

4) Parlare lentamente e scandire chiaramente le parole. Le persone spesso parlano piu’ velocemente in video. Se siete uno speaker che parla di norma, velocemete, allenatevi a parlare piu’ lentamente. 30’’ di video dovrebbero contenere 65-78 parole; 60’’ dovrebbero contenerne da 130 a 155.

Suggerimenti per creare contenuti Video Efficaci

1)   Trattare temi rilevanti. Assicurarsi di trattare argomenti che sapete essere di interesse per i vostri pazienti e che sono utili istruzioni circa il vostro ambito di lavoro.

2)   Non utilizzare un video di Youtube come il sostitutivo di un testo ma piuttosto “potenziatelo”. Alcune persone imparano meglio da un video, altri no. Se state comunicando informazioni importanti circa la vostra attività o se volete che i pazienti eseguano delle azioni in relazione ai contenuti del video, assicuratevi di includere queste informazioni sotto forma di testo nel vostro sito o nella pagina facebook.

3)   Tenete a mente l’importanza della durata. Se il video è una lettura accademica potreste voler riportare l’intera durata dell’intervento ma se il contenuto sono suggerimenti al paziente sugli antiinfluenzali, è meglio che esso non duri piu’ di 3 minuti.

4)   Le Tag utilizzate devono essere concise e chiare. Ricordate che gli individui cercheranno il video sui motori di ricerca attraverso parole chiave, cosi’ assicuratevi di aver usato Tag semplici ed esplicitamente correlate al contenuto. Usate un titolo che sia chiaro e conciso.

5)   Usate un software di editing per aggiungere il logo del vostro studio o altri identificativi del brand all’apertura, la chiusura o durante il filmato.

L’ambito in cui ci stiamo muovendo è quello, molto variegato e generico della Mediaeducation e della formazione/aggiornamento ma non solo.

Qui di seguito riporto alcuni video di esempio, sfruttati per la promozione, divulgazione, formazione e persuasione. Ogni giorno scopro un uso originale dei video in ambito della salute. Divertitevi a trovare spunti e fatemi sapere se avete esempi particolarmente significativi da segnalarmi.

ESEMPIO 1 – Dr Pratesi e il rispetto della vita … fino alla fine 

ESEMPIO 2 –  Dr.ssa Burgert e Il suo canale YouTube

ESEMPIO 3 – Il Dr. Tapas Mukherjee e University Hospital of Leicester – Linee guida dell’asma – Leggi Articolo correlato sul Blog  

ESEMPIO 4 –  Morgan Gleson e la sua rivendicazione “La Medicina PartecipativaLeggi articolo correlato sul Blog

ESEMPIO 5 –Viva 2013 la Rianimazione Cardiopolmonare; il Tutorial e la Promo Proposta – Leggi articolo correlato sul Blog


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in Medicina e Social Network, Pazienti e internet, youtube e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...