WhatsApp, Viber e Skype, Servizi Online e Medicina

shutterstock_139624601

Articolo Originale di Tiziano Galli

Quando è uscita la notizia che Facebook aveva acquisito WhatsApp mi sono messo a cercare in rete se in qualche modo, quest’ultimo, venisse usato esplicitamente in ambito sanitario.

Da quel momento l’argomento mi ha un po’ preso la mano e ho cominciato a cercare che uso si facesse degli strumenti di prossimità, intendendo quelli che permettono di arrivare vicino al paziente, includendo in questa categoria applicazioni del tipo skype, whatsapp e viber.

Cito queste come esempi e ne esistono altre come l’Hangout di Google (al limite anche twitter), o potrebbero arrivarne ancora che si prestano ad utilizzi simili.

Alcuni campi come la psicoterapia, si prestano particolarmente alla loro adozione anche se il dibattito sulla psicoterapia mediata da applicazioni in realtime con video (tipo Skype) è materia controversa.

Come nel caso della Formazione a Distanza e di Internet, dove dibattiti simili (forse meno delicati) avvengono da lungo tempo, i piani dell’Online e della realtà non sono sostituibili (intercambiabili); vanno, piuttosto, attentamente valutati i limiti per quando operare lo Switch da consulenza online a terapia ambulatoriale.

In effetti, l’uso Online è lecito e pratico in una prospettiva di primo contatto.

Possiamo pensare di riportare sui siti, i numeri di cellulare per chiamate ed SMS, oppure suggerire l’adozione di App come Whatsapp, Viber, o gli indirizzi di Skype, per farci contattare e per essere reattivi in risposta al paziente che chiede un intervento.

Questo tipo di approccio, sicuramente smart, mi è stato confermato da diversi professionisti e colleghi con cui ho parlato e che mi hanno confermato questa pratica.

Il mercato della comunicazione mobile, con l’avvento degli smartphone e quindi delle varie App, si è molto segmentato e contaminato con i social.

Il professionista della salute che diversifica attraverso la multicanalità le opportunità di contatto, riesce a farsi trovare piu’ facilmente dal maggior numero di persone possibili.

Per essere ancora piu’ “alla carte” e completare l’opera, aiuta avere una strategia in rete che faciliti l’incontro fra il paziente e il professionista, ma qui andiamo un po’ fuori dall’obiettivo del post.

Uscendo dal primo contatto e ragionando, nello specifico, sull’attività di prosecuzione con strumenti in real time e video, la situazione si complica non poco. Non dal punto di vista tecnico, ovviamente, ma di validazione e congruità delle metodiche; di incertezza e contraddittorietà delle linee guida.

Spesso, comunque, il primo contatto Online, serve ad inquadrare il caso che poi prosegue presso un servizio ambulatoriale territoriale e in genere la terapia mediata da questi strumenti è comunque a breve termine.

Esistono in rete molti professionisti psicologi, spesso organizzati in gruppo o elenchi, che propongono servizi di Psicoterapia online tramite l’uso di Skype (1,2). C’è anche chi propone la psicoterapia online per disabili e per ovviare ai problemi di disabilità (1,2)

Vi sono, infine, molte altre situazioni meno problematiche, come quella del consulto nutrizionale, in cui le relazioni sono forse anche utili come supporto motivazionale e monitoraggio intermedio.

Avete altri esempi o utilizzate le applicazioni di prossimità e servizi online come Skype per la vostra attività professionale? avete commenti da fare?

Tiziano Galli

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in App e Tablet e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...