Medici Social e Digitali: Il Personal Branding di Categoria (PBC)

shutterstock_1980835

Articolo originale di Tiziano Galli

Sono diversi mesi che gira e rigira, arrivo sempre allo stesso punto del mio ragionamento. E anche noi blogger – comincio a considerarmi tale – alla fine la facciamo sempre un po’ piu’ grande di quella che è.

I “Social” rappresentano, per il medico, una splendida opportunità  da qualunque parte si consideri la questione e, tuttavia per gran parte, questa opportunità risiede ancora nei nostri articoli. Il fenomeno… è solo agli inizi ed é, inoltre, di gestione complicata per tutti, medici e non. 

Il termine generico Social è un Idra di Lerna che genera continuamente nuovi “Network” o “Social Media ” e costringe gli utenti a sbattersi per intraprendere nuove vie oppure a fermarsi in confusione di fronte alle tante opzioni possibili.

Il tema andrà affrontato con diversi post ed è utile immaginare, nella grande massa di strumenti Social a disposizione, quali usare e con quale scopo.

Purtroppo, lo diciamo fin d’ora, non sarà uno strumento solo a trasformarci da bruco in farfalla. La durata della metamorfosi dipenderà dalle nostre capacità ma, anche, dalle strategie che sapremo mettere in atto.

Prima di tutto è necessario fare ordine e partire dalla considerazione che soprattutto noi medici, dobbiamo saper gestire una doppia natura. Da un lato la “Reputazione Personale”, il Personal Branding di Categoria – passatemi il termine – presso la comunità dei colleghi e dall’altra la “Reputazione Professionale” o Personal Branding Generale presso la Community dei nostri pazienti.

Queste dimensioni del PB (PBC e PBG) si declinano attraverso l’uso di strumenti distinti in grado di dare risonanza diversa agli aspetti della nostra “personalità”. Per il PBC, lo strumento principe è costituito dalle reti reputazionali e, all’interno di queste il benchmark e termine di paragone è certamente Linkedin.

Parlando quindi della figura professionale, e della dimensione Curriculare (il CV), ci presenteremo alla comunità dei nostri pari con un profilo di presentazione rivolto al nostri collega e con una immagine – intesa come Foto – che segue gli standard classici.

Un paziente che voglia verificare il profilo pubblico di Linkedin del proprio curante potrà chiaramente farlo e accederà al profilo che avrà, allora, una descrizione professionale di livello elevato. Non necessariamente un male per l’immagine del medico stesso.

In aggiunta, fra gli strumenti Social che ascrivo alla sfera del PBC e che mi sento di suggerire, da sviluppare e configurare metterei certamente Slideshare, nel caso il professionista fosse un conferenziere e un Blog professionale per il medico divulgatore o scrittore scientifico, utilizzando eventualmente una delle 2 classiche piattaforme, WordPress o Tumblr, a seconda del tipo di specialità e della natura dei contenuti trattati.

Nel Prossimo Post approfondiremo la dimensione del PBG e gli strumenti che potremo usare. Qui andremo a distinguere fra 2 aspetti, quello divulgativo/educativo e commerciale e qualche altra cosina.

Vi è servito questo post? avete domande? volete avere maggiori ragguagli su come utilizzare i vari Social Network e Media?

Attendo commenti e nel caso coinvolgetemi in seminari e approfondimenti d’aula (o guest blogging).

Il mio solito augurio è “Siate Social sui Social”

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported License.

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in Medicina e Social Network, Reputation Online, Social Network e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Medici Social e Digitali: Il Personal Branding di Categoria (PBC)

  1. Pingback: Medici Social e Digitali: Il Personal Branding Generale o PBG – Approccio Empatico | Social Media, Medici e Medicina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...