Google Glass in Medicina .. rivoluzione e minaccia

13 occhiali xxx

Matthew Katz, qualche giorno fa ha scritto su Kevin MD un post relativo all’uso dei Google Glass identificando alcuni rischi relativi al loro utilizzo in Medicina.

Confesso che l’articolo mi ha fatto riflettere.

Per una propensione tutta mia, tendo a non drammatizzare mai le storture riportate, in ogni occasione quando si parla di Social e di nuove tecnologie in generale.

Credo che nell’era del web 2.0 sia soprattutto… la dimensione e la velocità dei fenomeni ad essersi modificata, non la loro natura. Il classico esempio che richiamo a me stesso è quello del passaparola che prima era ristretto al nostro piccolo gruppo di amicizie e che oggi si è allargato, agli amici degli amici degli amici e crepi l’avarizia…degli amici! ma sempre passaparola rimane.

I fenomeni della “socializzazione” legati all’era del web 2.0 trovano meccanismi di vasta scala per svilupparsi ma non sono molto diversi dal passato o nel mondo reale.

Quale differenza di rischio per la privacy di un paziente esiste, fra una cartella clinica chiusa in uno schedario, un file elettronico in un PC o un filmato in una videocamera?

Nessuna direi se lascio aperto lo schedario, non proteggo il PC o abbandono la videocamera. Dal punto di vista del codice deontologico del medico e del personale sanitario e delle norme di sicurezza dei luoghi di cura non cambiano i doveri alla riservatezza.

Tuttavia l’uso improprio o la facilità e promiscuità di strumenti come i Google Glass, effettivamente, creano piu’ di un legittimo dubbio sull’effettivo abbattimento della privacy del paziente e non solo.

Credo, da un lato, che si tratti di introdurre correttamente una tecnologia e di procedere attraverso una discussione necessaria per pervenire al corretto utilizzo degli strumenti.

Google deve garantire un livello di sicurezza/privacy adeguata ai casi “sanitari”, quelli in cui  per esempio i “Glass” vengano introdotti/indossati da un medico in una sala operatoria o in uno studio e quindi possano registrare automaticamente o meno tutto cio’ che succede (e chissà chi, fra paziente e medico preferisca non essere registrato).

Inoltre i rischi legati al furto di immagini sensibili o di “hackeraggio” sono solo la punta dell’Iceberg. Come già fanno le compagnie telefoniche con le nostre conversazioni, Google potrebbe “spiare” e registrare e trattenere i dati… con grandi appetiti o per conto delle varie agenzie di sicurezza nazionale.

Sul piano piu’ pratico il Dr Katz “vede” nella realtà aumentata un meccanismo di “distrazione” da parte del medico su quello che sta facendo e, in certa misura una diminuzione del suo livello di attenzione e accuratezza.

Come per altri tipi di tecnologia sarà solo una questione di tempo per la loro piena implementazione o ci sarà una levata di scudi e mancata adozione in medicina? lo vedremo ma certamente i “glass” di nuova generazione cominciano a far discutere …

E voi come la pensate.  Siete d’accordo?

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in App e Tablet, Feed RSS e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Google Glass in Medicina .. rivoluzione e minaccia

  1. Pingback: Uso di Google Glass in Chirurgia – Mentoring and coaching | Social Media, Medici e Medicina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...