L’effetto distorsivo dei Blog nel modello Webround

shutterstock_55511725

Articolo originale di Tiziano Galli

Fate un bel sorriso!… CHEEESE… eeee.. Click!!

L’attrazione fatale descritta, lo scorso post,  fra la Pupa e il Secchione – il Social e il Webinar – ha portato a un’ unione perfetta nel nostro modello basato sui Webround.

La decisione di abbinare uno strumento “social” come un blog  ad uno di formazione come il webinar è stata la naturale strategia, nel nostro caso, per “ricostruire una Community” che si era spontaneamente creata attorno al programma di webconference e che si era dispersa con la sua interruzione, avvenuta circa 6 mesi prima.

Ricominciare subito con nuovi webinar avrebbe significato una perdita di tempo ma soprattutto di soldi, una scopertura economica poco virtuosa e frustrante per il coordinatore scientifico. Egli, infatti, si sarebbe trovato a gestire webinar con quasi nessun pubblico e anche verso i suoi ospiti sarebbe stato un passo falso.

Se questo, quindi, è stato lo spunto che ha permesso al progetto di “ricucire” lo strappo, ha parimenti rappresentato l’opportunità di “riflettere” su temi nuovi e varii legati alla formazione specifica, sullo stato dell’arte delle tematiche piu’ attuali; ha creato il presupposto e preparato il terreno al nuovo ciclo della programmazione LIVE.

Il modello si è cosi’ arricchito in modo inatteso con l’ aumento dello spessore nei contenuti del sito e dell’aggiunta del confronto fra il coordinatore ed alcuni colleghi che hanno poi partecipato al dibattito.

Quali altre modifiche e scenari oltre a quelli appena detti? alcuni certamente positivi. Per esempio il Blog ha gettato le basi per la nascita di una vera Community strutturata e non piu’ spontanea, adesione e senso di appartenenza al gruppo (non necessariamente espressa attraverso la partecipazione attiva alla discussione).

Un effetto “deleterio del Blog” anch’esso inatteso, all’inizio, ma logico a pensarci bene, è stato il drastico “elevarsi” del livello di autorevolezza del sito che da luogo di discussione si è trasformato in un “Pulpito” .

Il coordinatore, TOP DI GAMMA nella sua materia, è salito sul trono e ha giocoforza ristretto il gruppo di partecipanti alla discussione ai pochi del suo livello (e della sua cerchia) e quindi, il Blog, pur dando grande spessore al modello lo ha “sparato” nello Spazio siderale.

E’ mai successo anche a voi di intuire o sperimentare questo EFFETTO DISTORSIVO DEL BLOG, e se si’ come lo avete corretto, risolto?

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in eLearning ECM, Webinar e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...