Webinar: l’eLearning classico NON E’ UN PAESE PER MEDICI

shutterstock_117680335

Articolo originale di Tiziano Galli

Chiedo scusa, è passato forse un po’ troppo tempo dall’ ultimo Post ma ho fatta mia la regola di non scrivere basandomi sulla quantità. Ho passato un periodo senza ispirazione e temi di cui potessi parlare con un po’ di coinvolgimento o cognizione.

Fin dal “lontano” 2002 mi occupo professionalmente di ECM (Educazione Continua in Medicina), varie consulenze in Italia compresa l’amministrazione di una società nel campo eLearning dalla Svizzera. Peraltro, nella veste di facilitatore e progettatore di modelli, sono certamente aiutato dai titoli in medicina  e Scienze della Formazione.

Dal 2008 ho inoltre avviato alcune sperimentazioni di “frontiera” in campo educational medico che ho sicuramente voglia di raccontare e che mi sono reso conto di poter fare liberamente su questo Blog.

Credo che saranno POST e discussioni interessanti a cui spero di far partecipare altri esperti e chiunque sia interessato, fra cui gli amici, docenti di Insegnalo, un gruppo dell’università di Firenze che lavora molto con i webinar e che invito a seguirmi sperando che apprezzeranno questa mia serie di esperienze.

Necessito di definire, per agevolare i tratti del mio discorso, il webinar

In genere sto lontano dalle definizioni, sempre fonte di discussioni e precisazioni ma qui lo identifico, per i pochi “sopravvissuti” all’innovazione e per mia utilità, semplicemente come una lezione Online, dal vivo(Live) oppure registrata(OnDemand), quindi con o senza discussione – nella mia esperienza di questi anni il modello si allontana da tutto questo e si fa “Social” in vari modi.

Partirei a raccontare e descrivere quindi il “mio modello” di Social eLearning da cio’ che considero per me una rivoluzione copernicana. Il classico uovo di Colombo e il punto “teorico” di partenza.

Ovvero che il connubio Webinar-Medico è, rispetto ad altri razionali e modelli, fortissimo. Detto con altre parole: IL MEDICO NASCE CONFERENZIERE E RELATORE …PUNKT!

Fatemi inoltre sottolineare come, a mio modesto avviso, limitare l’esperienza eLearning soprattutto alla organizzazione ed erogazione di contenuti statici da piattaforma – che pure ha senso in accezioni di completezza dell’offerta/catalogo, in varie fasi della didattica e per tanti contenuti – sia , per citare la cinematografia Russa, “una boiata pazzesca”

Il webinar, in questo senso rappresenta invece l’essenza stessa della formazione online per il medico.

Sulla base di queste considerazioni, opinabili certo, ma non inutili nè banali, il modello si ribalta completamente e ci propone una porta di entrata alternativa a quello di un uso centrato sulla piattaforma-eL dove l’erogazione sia di contenuti statici che non si modificano nel tempo. Un modello di ispirazione De Beers in cui “un catalogo è per sempre” come i diamanti

La vera questione, ancorchè risulta illogico sostituire completamente l’aula con l’eLearning e il congresso con il corso online é la seguente.

Quale la vera alternativa online all’aggiornamento frontale, al confronto diretto in aula fra professionisti, alla discussione di casi clinici e anche ai sondaggi/votazioni in diretta.

Senza un modello che parta e si basi sul WEBINAR ma solo sull’uso di materiali statici in piattaforma, nessuno.

Per questo motivo il medico, nel modello che abbiamo definito Statico si trova fuori contesto e ci costringe a sposare paradigmi differenti o rifacendoci al titolo, a dire che l’eLearning “classico” NON E’ UN PAESE PER MEDICI. 

Vi ho dato qualche spunto per commentare e contribuire già adesso? non aspettate di leggere il mio prossimo post per farlo e comunque ritornate per leggere…

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in eLearning ECM, Webinar e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Webinar: l’eLearning classico NON E’ UN PAESE PER MEDICI

  1. Pingback: Webround – Tutti uguali Tutti Diversi… | Pharma and Physicians Go Social

  2. Pingback: Social e webround, “la pupa e il secchione” | Pharma and Physicians Go Social

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...