uChek – Esame delle urine con l’iPhone e App sanitarie

uCheck - App per iPhone lettura delle urine

L’ iPhone ispira decisamente gli sviluppatori anche in campo medico.

uCheck è una applicazione davvero particolare in grado di effettuare, attraverso il device di Cupertino, un esame delle urine per parametri, quali il glucosio le proteine, i chetoni etc e permettere la diagnosi fino a 25 patologie fra cui il diabete, le infezioni delle vie urinarie e la pre-eclampsia.

L’applicazione, come spesso accade, parte “scalando” il mercato da Apple-iOS ma già viene annunciata la versione per Android e altre piattaforme.

Il device mobile è utilizzato per la  funzione di fotocamera….

Ovvero, una STRIP apposita di carta sensibile viene immersa nelle urine (che vengono raccolte nel classico contenitore sterile) lasciata reagire per breve tempo e poi, una volta ottenuto lo spettro di rilevazione, fotografata con l’iphone tramite la App – uCHECK. Questa traduce in valori lo spettro rilevato e il gioco è fatto.

Il tema delle App in ambito sanitario è di sicuro interesse ed è molto attuale e sentito.

Sul sito di iMedicalapps come su altri un po’ in giro per il web, si trovano varie classifiche di Application Software.  Ne riportiamo qui alcune, anche datate, proprio da questo sito per Medici di Medicina Interna o per gli Health Care Professional ma c’è di che sbizzarrirsi.

Anche recentemente su questo Blog, abbiamo parlato della raccolta Apps Heathcare collection,  sottolineando nell’articolo, il tema della difficoltà di orientarsi fra le migliaia di proposte. Aspetto non di poco conto, soprattutto in ambito professionale.

Si possono trovare, infatti, varie tipologie di App e diverse categorie.

Escludendo quelle orientate all’aggiornamento, come quelle di articoli scientifici (Lancet e NEJM) o di Manuali tipo Merck o anche portali multicanali tipo Medscape, le piu’ interessanti sono quelle che “sfruttano” le qualità tecniche dello strumento.

Abbiamo visto applicazioni per l’uso dell’ iPhone con accessori che trasformano gli smartphone in device molto diversi fra loro. Otoscopi, Elettrocardiografi, Microscopi, ecografi portatili, perfino Risonanze Magnetiche Funzionali.

Alcuni usi sono chiaramente di nicchia o addirittura sperimentali, ma la vera utilità è quella di avere presso il paziente a domicilio o in situazioni disagevoli sul territorio (ONG, operazioni umanitarie o in territori periferici), uno strumento in piu’, oltre allo stetoscopio.

Il vero futuro e il significato piu’ dirompente si ha, tuttavia, nel considerare che ogni smartphone rappresenta un “terminale” di raccolta dati e di invio dati a letteralmente centinaia di milioni di persone. Cosa questo rappresenti in ogni ambito della vita di relazione e della ricerca per la sanità, per le aziende farmaceutiche ed le istituzioni governative ce lo possiamo facilmente immaginare.

Entriamo, tuttavia, nell’ambito di un argomento quello dei BIG DATA, affascinante ma che ci porta ora troppo lontano. Una leva stratosferica di acquisizione e trasmissione dati, certamente una miniera inesauribile per il futuro delle terapie mirate e della comunicazione sanitaria.

Ritornando ai nostri mobile device va registrata, per completezza, la dimensione in crescita dei Taplet PC (iPaD, Surface, Galaxy etc) e dei Phablet (vedi articolo su questo blog su iPad Mini), delle cartelle cliniche informatizzate su terminali Tablet appunto e dei vari progetti di integrazione.

Possiamo davvero dire che siamo di fronte ad un cambio epocale del rapporto fra il professionista della salute e la tecnologia. Altro che inserimento delle ricette o aggiornamento della anagrafica dei pazienti su PC, primo challenge della professione e neanche troppo lontano.

Il cambio di paradigma è già in atto… in passato erano solo alcuni professionisti, come i Radiologi soprattutto, a dover sottostare all’incalzare della tecnologia, oggi è un fenomeno globale… ma oggi cosa non lo è!

<

Annunci

Informazioni su Tiziano Galli

Dal 2002 mi occupo di formazione residenziale ed eLearning e ho conseguito un Master in Scienze dell'Educazione a Lugano e precedentemente una Laurea in Medicina e Chirurgia. Ho scritto il libro " Medici, Pazienti e Social Media". Sposato e Penta-Papà sono dirigente sportivo in LNA Svizzera per Rugby Lugano e ARSI (Associazione Rugby Svizzera Italiana)
Questa voce è stata pubblicata in App e Tablet e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...